orzotto al rosmarino mantecato al taleggio con semi di papavero

che sembra una roba ipercomplicata ma giuro che non lo è.

in tempi di crisi, ovvero di dieta, si cerca di spaziare e di fare in qualche modo a meno dei carboidrati, nemico storico e agguerrito del genere umano e chi li ha creati doveva davvero essere sadico per farli così buoni.

ho sempre utilizzato i cereali più che altro durante la stagione estiva per creare insalate fredde aggiungendoci ingredienti a caso.
raramente però, ma quest’anno molto di più, li utilizzo esattamente come se avessi a che fare con un riso bianco semplice. questo ragionamento per me può valere però solo per farro, orzo e kamut che sono i cereali un po’ più grossi: con la quinoa e il bulgur, ad esempio, che sono minuscoli il risultato probabilmente sarebbe pessimo.

ma veniamo agli ingredienti, in ordine di apparizione:
olio evo
scalogno
rosmarino
orzo perlato
vino rosso
brodo granulare
taleggio
semi di papavero

orzotto

ed ecco il procedimento:
per prima cosa tagliamo lo scalogno a pezzettini invisibili e andiamo a saltarlo nella pentola con un po’ di olio evo e due rametti di rosmarino.

orzotto

quando lo scalogno si sarà imbiondito aggiungiamo l’orzo e facciamo tostare per almeno cinque minuti. trascorsi, sfumiamo con del vino rosso (io ho usato un buonissimo lacryma christi di mastroberardino) e quando si sarà asciugato procediamo come nella cottura di un normale risotto, aggiungendo brodo ogni qualvolta si asciughi. a cottura ultimata, ci vorranno 25 minuti circa, mantechiamo il taleggio e solo dopo aver impiattato aggiungiamo i semi di papavero.

orzotto

io, che sono a dietadieta nonché hitleriana come mi definisce il fidanzato, non l’ho mangiato, ma in realtà credo possa rientrare di diritto fra le ricette light dato che, a parte il taleggio (sostituibile con un formaggio più magro, magari di capra), tutti gli altri ingredienti sono leggeri e non c’è traccia di burro.

buon appetito!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: